Navigazione veloce
  Email: pdis00600r@istruzione.it     PEC: pdis00600r@pec.istruzione.it     C.M. PDIS00600R     

tecnico

SEZIONE TECNICA: DUCA degli ABRUZZI

Via Merlin, 1 35143 Padova

tel. 049/8685455
fax 049/8685390

e-mail: tecnico@ducabruzzi.it
I CONTENUTI FORMATIVI
TRADIZIONE E MODERNITA’Ancor oggi le moderne tecnologie e la tradizione agraria sono gli elementi portanti di questa scuola che, come nel passato, rimane un preciso punto di riferimento per chi opera nel nostro territorio.
PRODURRE NEL RISPETTO DELL’AMBIENTELe conoscenze che gli studenti acquisiscono nell’indirizzo tradizionale e nell’indirizzo sperimentale “Cerere unitario” consentono loro di applicare, una volta diplomati, le più avanzate tecniche riproduttive per attuare un’agricoltura rispettosa dell’ambiente. Particolare rilievo viene dato ai settori agroindustriale e zootecnico con apprendimento di competenze specifiche supportate da moderne attrezzature.
 

 

STUDI TEORICI E ATTIVITA’ PRATICHELo studente potrà entrare nel mondo dei lavoro con una preparazione ampia ed approfondita ottenuta attraverso il rapporto diretto con le attività pratiche svolte nell’azienda agraria dell’istituto e nei numerosi e sempre aggiornati laboratori della scuola che meritano di essere visitati (laboratori di fisica, chimica, agronomia informatica, agrometeorologia, scienze, micropropagazione, microscopia, zootecnica; aule speciali di meccanica, topografia, disegno, audiovisivi, biblioteca e palestra).
 
 
 
 
 

Il Diplomato in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

 

  • ha competenze nel campo dell’organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del settore, con attenzione alla qualità dei prodotti ed al rispetto dell’ambiente;
  • interviene, altresì, in aspetti relativi alla gestione del territorio, con specifico riguardo agli equilibri ambientali e a quelli idrogeologici e paesaggistici.

 

In particolare, è in grado di:

 

  • collaborare alla realizzazione di processi produttivi ecosostenibili, vegetali e animali, applicando i risultati delle ricerche più avanzate;
  • controllare la qualità delle produzioni sotto il profilo fisico-chimico, igienico ed organolettico;
  • individuare esigenze locali per il miglioramento dell’ambiente mediante controlli con opportuni indicatori e intervenire nella protezione dei suoli e delle strutture paesaggistiche, a sostegno degli insediamenti e della vita rurale;
  • intervenire nel settore della trasformazione dei prodotti attivando processi tecnologici e biotecnologici per ottenere qualità ed economicità dei risultati e gestire, inoltre, il corretto smaltimento e riutilizzazione dei reflui e dei residui;
  • controllare con i metodi contabili ed ’economici le predette attività, redigendo documenti contabili, preventivi e consuntivi, rilevando indici di efficienza ed emettendo giudizi di convenienza;
  • esprimere giudizi di valore su beni, diritti e servizi;
  • effettuare operazioni catastali di rilievo e di conservazione; interpretare carte tematiche e collaborare in attività di gestione del territorio;
  • rilevare condizioni di disagio ambientale e progettare interventi a protezione delle zone di rischio;
  • collaborare nella gestione delle attività di promozione e commercializzazione dei prodotti agrari ed agroindustriali;
  • collaborare nella pianificazione delle attività aziendali facilitando riscontri di trasparenza e tracciabilità.

 

 

INDIRIZZI TRIENNIO FINALITA’
Produzioni e trasformazioni vengono approfondite le tematiche relative all’organizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni e alla commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.
Gestione dell’ambiente e del territorio vengono approfondite le tematiche relative al settore della conservazione e tutela del patrimonio ambientale, le tematiche collegate alle operazioni di estimo e al genio rurale.
Viticoltura ed enologia vengono approfondite le tematiche relative all’organizzazione specifica delle produzioni vitivinicole, alle trasformazioni e commercializzazione dei relativi prodotti, all’utilizzazione delle biotecnologie.

DOPO IL DIPLOMA

La formazione fornita dall’Istituto consente ai diplomati di aggiornarsi o autoaggiornarsi dopo l’inserimento nel mondo del lavoro, di crescere professionalmente verso ruoli di maggiore responsabilità.

Il Post Diploma e la Formazione integrata Superiore completeranno il ciclo formativo verso specializzazioni più spinte, dove teoria e pratica dovranno comunque continuare a fondersi armonicamente.